Cosa c'è di nuovo?
HWReload

Registrati e partecipa alle attività del forum

DOMANDA Profilazione monitor e stampante

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
Ciao a tutti, avrei bisogno di ricalibrare il monitor dato che non lo faccio da più di un anno ahahah
In passato ho usato una sonda xrite i1dispaly pro in prestito (che ora non è più disponibile) e ho ancora qui profili... Che in realtà con la postproduzione/ stampe stampe fin ora son andati bene...
Ma ho cambiato stampante e soprattutto inchiostri e mi sono accorto che ci vuole una ricalibrazione almeno del monitor , se non anche della stampante... Dico questo perché ho modificato le cartucce originali Epson con un inchiostro (sempre originale espone) con qualità più alta.

La mia domanda è: mi dovrebbe servire uno spettrofotometro come xrite i1studio(che costa 450 euro) oppure il vecchio colomunki usato ad un prezzo decisamente più basso... ma vorrei sapere se ci possono essere problemi di compatibilità con i nuovi monitor, driver Windows 10 /11 dato che il colomunki photo è vecchiotto?

P.s. avrei pensato a farmi fare i profili stampante da qualche professionista... Ma rimarrà sempre la questione monitor, quindi credo che mi convenga acquistarne uno mio
 

Kakolookyiam

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
27 Ottobre 2018
Messaggi
320
Ciao a tutti, avrei bisogno di ricalibrare il monitor dato che non lo faccio da più di un anno ahahah
In passato ho usato una sonda xrite i1dispaly pro in prestito (che ora non è più disponibile) e ho ancora qui profili... Che in realtà con la postproduzione/ stampe stampe fin ora son andati bene...
Ma ho cambiato stampante e soprattutto inchiostri e mi sono accorto che ci vuole una ricalibrazione almeno del monitor , se non anche della stampante... Dico questo perché ho modificato le cartucce originali Epson con un inchiostro (sempre originale espone) con qualità più alta.

La mia domanda è: mi dovrebbe servire uno spettrofotometro come xrite i1studio(che costa 450 euro) oppure il vecchio colomunki usato ad un prezzo decisamente più basso... ma vorrei sapere se ci possono essere problemi di compatibilità con i nuovi monitor, driver Windows 10 /11 dato che il colomunki photo è vecchiotto?

P.s. avrei pensato a farmi fare i profili stampante da qualche professionista... Ma rimarrà sempre la questione monitor, quindi credo che mi convenga acquistarne uno mio
Taggo @luigidavino che sicuro ti saprà dare un consiglio molto accurato ;)
 

luigidavino

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
619
L'argomento è più complesso di quello che sembra, dal momento che le tipologie di calibrazione e profilazione sono differenti nella procedura operativa.
Come saprai, la resa su carta è completamente diversa da quella restituita a video. Ciò a causa di diversi fattori quali la temperatura colore e il punto di bianco, sia della carta che, soprattutto, del monitor.
Stampare una foto lavorata in post-produzione con un D65 è quanto di più sbagliato ci sia, ma accade non di rado...
Se per la calibrazione e la profilatura di un monitor anche non professionale generalmente è sufficiente affidarsi ad un buon colorimetro (anche non di fascia alta), per la stampante le cose si complicano non poco (a proposito, di quale modello parliamo?).

Innanzitutto è bene ricordare che esistono 2 tipologie di profili per la stampa: canned, ossia quelli di default inseriti dal costruttore e riferiti alla resa con tipologie di carta da esso commercializzato, e quelli custom, cioè quelli personalizzati creati dall'utente.
Chiaramente, se si stampa solo per hobby, non ha molto senso dotarsi di apparecchiature professionali, soprattutto se non si ha un monitor con delle caratteristiche specifiche (Wide-Gamut, ma non solo; penso anche alla più semplice compatibilità con un profilo D50).
Considerato che un G2U non è un monitor prettamente per uso editing e post-produzione e che per affrontare "seriamente" l'argomento dovresti rivedere l'intera catena di dispositivi (monitor e sonda; in alcuni casi, anche la stampante, se non eccelsa), il mio consiglio è quello innanzitutto di calibrare il monitor (ma non una volta all'anno; di norma andrebbe fatto ogni 15 gg.; alcuni professionisti calibrano anche ogni 48 ore).
Successivamente, editerei una foto di prova in Photoshop, avendo cura di selezionare la gestione del profilo colore effettuata dal programma stesso. Medesima cosa per la fase di stampa (non devi far decidere alla stampante, né devi usare alcuna funzione di correzione colore applicata da essa).
In questo modo ti potrai fare un'idea del risultato e degli eventuali difetti (dominanti, dettagli mancanti, ecc...).

Ora sta a te decidere come affrontare la questione: "ho necessità/ha senso acquistare materiale da divese centinaia di euro?", oppure "posso accontentarmi di un risultato modesto/ne stampo 2-3 all'anno e forse faccio prima ad andare in un laboratorio serio?*". ;)

*laboratorio serio: ho usato quest'epressione perché, come in tutte le professioni, c'è sempre qualcuno che lavora poco e male. :sisi
 

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
Ciao @luigidavino come al solito sei sempre preciso e professionale, so bene che l'argomento è più complicato di quello descritto da me sopra.... di cui ne ho qualche conoscenza anche grazie a te per l'aiuto che mi hai dato in passato! purtroppo non potendo riprendere i vecchi messaggi come ben sappiamo :cry: ... ho dimenticato di dare delle informazioni più precise, :
premetto che non sono un professionista, ma un fotografo amatoriale, a cui piace stampare le proprie foto in formato 13*18 / 15*10 ed anche qualche A4 (alcune le regalo anche) su carta lucida e satinata.
Rivolgermi ad una stamperia non mi conveniva molto, anche perchè stampavo solo quando mi servivano al momento.


Il mio monitor ha risposto bene alle calibrazioni con il colorimetro xrite fatte un annetto fa ( che facevo regolarmente ogni 15 giorni), poi la sonda non è più stata disponibile e non le ho più fatte, comunque sia i profili che usavo di più erano
D65 cd100
D50 cd80
la stampante è una epson XP970 con gli inchiostri claria HD (cod. T24xl) con cui riuscivo a stampare esattamente quello che vedevo a monitor, i colori e tinte erano le stesse che sulla stampa, il risultato era molto soddisfacente.

Ultimamente invece sto stampando molto in A4 ed anche in A3 e provando le carte fine art in cotone, baritate ecc ... quindi a conti fatti mi conviene stampare da me (anche perchè quando ne ho bisogno posso stampare al momento, senza aspettare di mandare in laboratorio ecc...) unica nota dolente sono gli inchiostri claria HD (cod. cartuccia T24XL) che costano molto; quindi seguendo il suggerimento di altre persone che avevano fatto una cosa simile, ho preso delle cartucce vuote auto-resettanti e le ho riempite con gli inchiostri dei cartuccioni EPSON originali Ultracrhome D6r-S che ho trovato ad un ottimo prezzo e sono da 200mL l'uno.
Ho fatto delle prove con la stessa foto sulla stessa carta e stesse impostazioni (solo gli inchiostri erano diversi) e il risultato è stata una stampa con tonalità un pò diversa (risultato forse anche più bello che con le cartucce originali T24XL) , ma la cosa che non và è che a monitor la tonalità è diversa.

Ricapitolando:
  • stampa n°1 A3 su Canson cotone 200gr - fatta con EPSON XP970 e cartucce originali T24XL fatta il 7/11/2021 - monitor e stampa stessa immagine
  • stampa n°2 A3 su Canson cotone 200gr - fatta con EPSON XP970 e cartucce ricaricabili riempite con inchiostro originale EPSON D6r-S fatta il 21/11/2021 - monitor con immagine uguale alla stampa n° 1 ma la stampa n°2 ha una tonalità diversa
A questo punto mi chiedevo se il Colormunki photo potesse aiutarmi a profilare la stampante con i nuovi inchiostri (creando profili specifici per le carte che sto usando adesso), in modo da avere una maggior corrispondenza con il monitor, un pò come l'avevo con i vecchi inchiostri

claria-D6r-s.jpg
 
Ultima modifica:

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
mentre questo kit qui come vi sembra rispetto al colormunki? (considerate che devo acquistare anche un colorimetro....

spyder x studio
con lo sconto verrebbe 220 euro
 

luigidavino

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
619
Ok, ora è più chiaro.
E' evidente che il cambio di inchiostro ha provocato gli squilibri che citi.
Il problema sono i profili canned della stampante.
Da monitor usi il D50 per la stampa, vero?
Il kit che hai linkato vedo che costa €450, troppo IMHO. Se lo paghi €220, ci può stare.
Ma a prezzo pieno punterei all'X-Rite i1 Studio. :sisi
 

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
Grazie , della risposta, quindi con una profilazione potrei risolvere.
Si uso il D50, con i profili Canned della stampante)che sono gli stessi usati per l'altra stampa).
il kit datatcolor ora è in offerta a 220 euro , però a quel prezzo ci sarebbe il colormunki photo usato... Certo il nuovo xrite i1 studio sarebbe meglio ma costicchia un poco...
 

luigidavino

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
619
Di che anno è il Colormunki? Conosci il venditore e come lo ha usato?
Mio consiglio: se puoi, attendi il Black Friday, perché, spesso, i prodotti X-Rite subiscono forti sconti (io presi a €170 anziché €250 l'i1 Pro). ;)
 

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
Di che anno è il Colormunki? Conosci il venditore e come lo ha usato?
Mio consiglio: se puoi, attendi il Black Friday, perché, spesso, i prodotti X-Rite subiscono forti sconti (io presi a €170 anziché €250 l'i1 Pro). ;)
Ok perfetto aspetterò.
Il colormunki lo vende un utente su eBay, che non conosco... Lui mi ha assicurato che lo ha usato 5-6 volte ed perfetto, non mi ha detto di che anno sia... vero...
 

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
alla fine ho preso lo spyder X elite con lo spider print a 220 euro...
mi è arrivata la valigetta ma non mi funziona lo spyder X elite... ho installato tutto ma il calibratore non è riconosciuto quindi non posso procedere con l'attivazione del software e quindi il suo utilizzo... a qualcuno è capitato?
 

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
già fatto... le ho provate tutte ora sto reinstallando per l terza volta il software... non ho provato invece a installare display cal...
 

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
Con display cal funziona, ho fatto un profilo D50 con 80cd per la stampa, e mi accingo a farne un altro per la post a D65 con 80cd, mentre col suo programma nativo non viene riconosciuto... appena posso proverò anche lo spyder print

EDIT: ho notato una cosa strana, tra i due profili appena fatti (D50 e D65 tutti e due con 80cd), il D50 risulta leggermente più chiaro e meno contrastato dei due , @luigidavino sai se è possibile postare il report/impostazioni dei due profili qui?
 
Ultima modifica:

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
ecco qui i profili con le relative impostazioni che ho utilizzato

D50 ( è scritto D55 perchè ho sbagliato a rinominare il profilo)
D50.jpg
D65
D65.jpg

Domanda: ma p normale che in fase di misurazione del punto di bianco mi chieda di regolare in manuale i colori RGB e la luminosità? mi pare che quando usai l' Xrite pro non me lo faceva fare...
 

luigidavino

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
619
E' normale dover modificare manualmente i parametri, perché il software non può agire autonomamente sui parametri del monitor (al contrario di SW come Spectraview II e ColorNavigator).
Togli la spunta da livello luce ambientale.
 

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
ok fatto, ho eseguito il profilo D50 80cd come hai suggerito tu, ma ho usato la versione lunga da 3 ore, ho resettato il monitor e disattivato i profili di Dispaly cal prima di procedere.
Vorrei fare la stessa cosa per il profilo D65 cd100 , ma posso eseguirlo con il profilo appena creato caricato? o devo nuovamente resettare il monitor e disattivare i profili attivi?
 

luigidavino

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
619
No, ma scusa, perché hai resettato il monitor?
Inoltre, non devi usare per forza la versione da 3 ore (visto che non è un monitor particolare), né disattivare i profili DC (altrimenti come fa a caricarti il profilo giusto all'avvio?).
 

kondalord

Nuovo utente
Iscritto dal:
26 Agosto 2021
Messaggi
15
avevo letto che bisognava resettare il monitor prima di fare la calibrazione, oltre a disattivare tutte le eventuali correzioni colore... quindi ho disattivato i profili durante la calibrazione, ma poi ovviamente al termina l'ho riattivata... quindi non è necessario tutto ciò ? posso semplicemente far partire una calibrazione quando voglio?

Ho usato quella da 3 ore per avere una corrispondenza migliore... credevo che il testchart da 4934 (very large testchart for LUT profiles) fosse da preferire agli altri ma se mi dici che anche quello da 779 (large testchart for LUT profiles) otterei lo stesso risultato vado con quello!

testchart.png
 
Top