• Benvenuto, registrati e partecipa alle attività del forum

RECENSIONE Xiaomi Mi5

R3d3x

Moderatore
STAFF
Iscritto dal
28 Ottobre 2018
Messaggi
429
#1
Recensione Xiaomi Mi 5



Introduzione

Benvenuti in questa nuova review di un prodotto Xiaomi, per quelli che non sanno ancora pronunciarlo si dice Sciàomi e non Sciaomì come si credeva o sciaòmi o icsaomi o icsaomì...

Se non le avete ancora lette vi consiglio di dare un occhio anche a:
Xiaomi Mi Notebook Air 13.3
Xiaomi Mi Band 2

Ci sono 3 versioni dello Xiaomi Mi5 3/32GB - 3/64GB - 4/128GB (c'è anche una sua versione in Ceramic Body) ma ai prezzi attuali ha senso valutare solo una versione:
Xiaomi Mi5 3/64GB sui 200€ ma che spesso può scendere sui 170€ con i Coupon Sconto su GearBest

La domanda che vi pongo è: "Ha senso spendere oltre i 200€ per uno smartphone?" Scopriamolo!


Unboxing

Confezione semplice e concisa quasi minimal:
  • Xiaomi Mi5
  • Alimentatore QuickCharge 3.0 con presa Europea per la versione Internazionale o con presa Americana per la versione classica.
  • Cavo USB Type A - USB Type C
  • Manuale con Pin per carrello Doppia SIM
Come classico di Xiaomi non sono inserite all'interno le cuffie, questo perché nella maggior parte dei casi l'utente acquista cuffie o cuffiette in sede separata in base alle sue esigenze.
Xiaomi però propone comunque delle ottime cuffiette a prezzi vantaggiosi in due serie:
Piston e Hybrid.
Il tutto al modico prezzo di 170€ per la versione 3/64GB su GearBest.



Dimensioni, Display, Materiali e Autonomia

Abituato ad un LG G3, che per gli standard di allora era veramente grande un 5.5" sul quale non era facile raggiungere tutti i punti dello schermo ma quando ho avuto il Mi5 con uno schermo 5,15" ho percepito il genio di Xiaomi.
Xiaomi Mi5 utilizza l'altezza di un 5.5" riducendo però la sua larghezza rendendo quindi la diagonale maggiormente obliqua, questo denota una presa migliore sullo smartphone rispetto ad un 5.5" e il riuscire a toccare tutti i punti dello schermo senza sforzi o movimenti particolari.
Sono rimasto senza parole inizialmente per una soluzione così semplice quanto geniale.

Il design stesso della curvatura della parte posteriore fatto in alluminio aiuta a migliorare la presa sullo smartphone oltre a donargli un design elegante dovuto anche al fatto che è talmente sottile (7,3mm) da non sentire quasi spessore nelle proprie tasche, inoltre la versione Pro ha il back in ceramica per una maggiore raffinatezza.

Peso? soltanto 129g più leggero di un iPhone 6S che pesa 143g.

Lo Xiaomi Mi5 utilizza 5,15" Full HD, la risoluzione è decisamente buona e il display montato è di qualità: buoni i colori, buoni gli angoli di visione e molto buona la luminosità, anche grazie alla retroilluminazione a 16 led che garantisce una luminanza fino a 600 nit.
C’è anche una modalità software che adatta il contrasto di ogni pixel in tempo reale quando il sole illumina direttamente lo schermo.

La batteria da 3000 mAh permette allo smartphone di arrivare, anche con un utilizzo intenso a fine giornata (Gaming, Telegram, WhatsApp e Facebook), rendendolo una soluzione interessante in questi termini.

Se dimensioni, peso, e design posteriore e laterale sembrano essere l'incarnazione di un genio della perfezione; l'estetica che ritroviamo sul davanti non è bella quanto il resto:
  • Un tasto home non così bello;
  • Sottili bande nere che separano lo schermo dal resto;
  • Le due fasce bianche superiore ed inferiore tagliano troppo il design così curvo dello Xiaomi Mi5.
Un'altra problematica è che la parte posteriore dello Xiaomi Mi5 è talmente liscia da non avere grip è quindi necessaria una cover che possa evitare che il telefono scivoli via.



System on Chip

La CPU che lo muove è finalmente la nuova opera di Qualcomm che è stata in grado di togliere i vari problemi di surriscaldamento e di raddoppiare le prestazioni, ci sono però due versioni:

Nella versione Standard 3/32GB, lo Xiaomi Mi5 monta lo Snapdragon 820 Lite.
2 Core Kyro a 1.8 GHz + 2 Core Kyro a 1.35 GHz, con Adreno 530 a 510 MHz e RAM DDR4 a 1333MHz

Nella versione Prime 3/64GB e Pro 4/128GB, lo Xiaomi Mi5 Pro monta lo Snapdragon 820.
2 Core Kyro a 2.15 GHz + 2 Core Kyro a 1.6 GHz, con Adreno 530 a 624 MHz e RAM DDR4 a 1833MHz

Dando uno sguardo alle prestazioni su Antutu:
Xiaomi Mi5 Standard ~115K
Xiaomi Mi5 Prime ~135K
Xiaomi Mi5 Pro ~150K
Samsung S7 Edge (con Snapdragon) ~135K
iPhone 6S Plus ~130K

Dando uno sguardo alle prestazioni su Geekbench 3:
Xiaomi Mi5 Standard ~1925/4790
Xiaomi Mi5 Prime ~2295/5275
Xiaomi Mi5 Pro ~2320/5330
Samsung S7 Edge (con Snapdragon) ~2310/5350
iPhone 6S Plus ~2510/4410

Prezzo:
Xiaomi Mi5 Standard e Prime: 170€ da Gearbest
Xiaomi Mi5 Pro: 240€ da Gearbest
Samsung S7 Edge: 499€ da Amazon la versione 32GB
iPhone 6S Plus: 679€ da Amazon la versione 64GB
Rapido accenno alla RAM che sono attualmente ottimi quantitativi e supporto a reti fino a 600 Mbps, unica mancanza del Mi5 è mancanza la Banda 20 a 800MHz, in quanto è la più lenta delle reti LTE ma è quella che arriva più lontano.
Con quali operatori può dar problemi? Principalmente con Wind che utilizza molto la Banda 20 ad 800MHz poichè rispetto agli altri operatori non utilizza la Banda 3 a 1800MHz
Con quali sicuramente non si avranno mai problemi? Con la 3 in quanto non ha la Banda 20.
La situazione con Vodafone e Tim rimane stabile.
La Wi-Fi è ac, il Bluetooth è 4.2, infrarossi ed è stato inserito l’NFC, invece assente sia la radio FM che lo slot per la Micro SD.
Grande punto di merito per un precisissimo e fulmineo lettore di impronte digitali sulla parte frontale.

Vale la pena acquistare i top di gamma a 500-1000€ per uno smartphone che con tutta probabilità cambierete in 2 anni? Ha senso la rincorsa al top di gamma? Che potrà facilmente rompersi? Che può essere facilmente smarrito o rubato?
A mio parere no, ma non ha senso avere un terminale che non riesca a fare nulla decentemente.
Il mercato cinese tramite alcune aziende leader del settore come Xiaomi stanno cercando di far rivalutare il concetto di Made in China vogliono dimostrare che non c'è più quel rapporto Made In China = Low Quality ma lo stanno sostituendo con una buona alternativa economica ai leader del settore smartphone che propongono prezzi sempre più alti inserendo sempre meno novità.


Fotocamera

Il sensore principale dello Xiaomi Mi 5 cattura immagini alla risoluzione massima di 16 megapixel con un rapporto nativo 4:3.
Il sensore ha una dimensione di 1/2.8 pollici, mentre i suoi pixel sono larghi 1,12 µm.
L’apertura è un f/2.0, non all'altezza dei top di gamma e le “ripercussioni” si notano su foto scattate di notte mentre negli scatti diurni o con una luce media non si hanno problemi.
Subito a lato della fotocamera è presente un doppio flash LED a due tonalità di temperatura.
Importante è la presenza dello stabilizzatore ottico dell’immagine (OIS) a 4 assi, ottimo non solo per le foto, ma soprattutto per il video che possono essere registrati in 4K (30 fps), 1080 (60 fps) e 720p (fino a 120 fps).
Discorso diverso per la fotocamera frontale. Si riduce la dimensione del sensore, fino a 1/3″ e la risoluzione, 4 megapixel; in realtà parliamo di ultrapixel data la dimensione di ben 2 µm, molto apprezzata. Sono gli stessi ultrapixel della “vecchia” camera di HTC M8, che però la montava come sensore principale. Anche qui l’apertura rimane f/2.0, mentre nei video risoluzione e framerate sono fissati su 1080p e 30 fps.

Qui sotto posterò alcuni scatti (purtroppo la qualità è stata abbassata da Telegram proverò a rimetterle):

Software

Personalmente mi è arrivato da Gearbest con una ROM farlocca con alcune parti non tradotte e qualche problemino software ma già con play store installato.
Ho provveduto con un semplice programma ad installare la Global Stabile.
Utilizza Android 6.0.1 e come versione della MIUI 8 - attualmente è stato aggiornato alla MIUI 9 ed è in lista tra quelli aggiornati alla MIUI 10.
MIUI davvero bella esteticamente e molto prestante con davvero tante opzioni utilissime come i cloni delle app.
Ho inoltre amato la modalità lettura, facilmente gestibile da pannello.


Conclusioni

Sicuramente è un grande acquisto al prezzo a cui è arrivato fa ancora più gola, 200€ per un vero Top di gamma, con un ottimo SoC, una MIUI in continua evoluzione, lettore di impronte fulmineo, ottima fattura e design; fotocamera non al top ma decisamente buona per godersi gli scatti fatti, batteria nella media.

Il Mi5 ha avuto vita breve purtroppo andando addirittura fuori produzione in appena un anno e mezzo, ma se lo trovate nell'usato non fatevelo scappare!
 

R3d3x

Moderatore
STAFF
Iscritto dal
28 Ottobre 2018
Messaggi
429
#6
Ciao, per caso potresti linkarmi un mi5 ad un prezzo normale? Io li trovo solo oltre i 270€.
Decisamente vecchio, sicuramente un buon telefono ma ormai sorpassato dal pocophone F1 e da altri smartphone di nuova generazione.

Sebbene la recensione sia stata pubblicata in data 1/12/18, è in realtà vecchia trasferita dal vecchio sito.
 
Top

Caro utente, ti ringraziamo per essere quì.

Ci siamo accorti che stai utilizzando un AdBlock o qualche estensione che impedisce il caricamento completo della pagina.

Non abbiamo banner fastidiosi, animazioni flash o popup irritanti.

I nostri proventi ci aiutano a coprire i costi di gestione del sito, recuperare eventuale materiale per la redazione e continuare il nostro operato.

Per favore, aggiungi hwreload.it alla whitelist o disabilita direttamente la tua estensione che blocca la pubblicità.

Ti ringraziamo per l'attenzione.