DOMANDA Tidal vs Spotify vs flac

framela

Utente attivo
Iscritto dal
10 Dicembre 2018
Messaggi
71
#1
Salve ragazzi, ho dei dubbi da esporre a voi esperti :ok la sezione spero sia corretta perché è un mix di cose il mio post.

Iniziamo, ho un setup di bassissima fascia delle Superlux hd681 evo e una Focusrite Scarlett 2i2 (suono anche la chitarre e la utilizza per registrare esercizi ecc), so che è molto lontano dai vostri ampli e dac dedicati, ma per ora questo passa il convento, come player uso foobar2000.

Ho l'abbonamento a tidal standard e facendo un po' di confronti con Spotify (free, quindi qualità normale) e Flac noto differenze paurose, praticamente l'alta qualità di tidal (che dovrebbe essere a 320kbps) suona mooolto meglio del flac standard come se tidal fosse rimasterizzato più morbido, con più basse e più volume, mentre il flac sembra sterile, è possibile ? Voi avete avuto le stesse sensazioni ?

Quindi veniamo al punto, cos'è meglio ascoltare ? Cosa è più "veritiero" e di qualità ?
Rinnovo Tidal o passo a Spotify ? Se passassi a tidal HiFi ci sarebbero differenze aoorezzabili, ci sono 2 qualità suoeriori, addirittura la master ben 92khz/24bit.

Quanto dovrei spendere e in cosa dovrei investire per avere un miglioramento apprezzabile ?

Ho fatto un po' di casino, ma mi avvicino ora al "vero" ascoltare la musica :asd
 
Iscritto dal
1 Novembre 2018
Messaggi
791
#2
Dunque
Spotify base e' orrendo. Davvero. Il premium e' piu' che accettabile. Strano il flac ti suoni "peggio" , forse era solo il file con una masterizzazione pessima, o era uno dei classici flac farlocchi :sisi Io mi trovo bene con spotify premium se sono in mobilita' e a casa con flac, da dove prendi tu i file?
 

Soundtek

Utente attivo
Iscritto dal
8 Dicembre 2018
Messaggi
61
#6
Tidal Premium dovrebbe (non ne sono sicuro però) avere una qualità leggermente superiore a Spotify Premium, qualità cd per intenderci mentre Spotify si ferma a 320kbps. La versione HiFi bhe, come tu stesso hai notato è la versione master quindi non c'è nulla da aggiungere. Questa versione la prenderei solo se avessi un impianto con i controca@@i (migliaia e migliaia di € in un ambiente acusticamente trattato tipo una Listen room).
Tornando sul pianeta terra, le 2 versioni premium hanno lo stesso costo quindi diventa più una scelta personale.
Tidal Premium ha si una miglior qualità sonora ma non ti serve a nulla se la ascolti con gli auricolari o col bluetooth in macchina abbinato all'impianto di serie. Viceversa Spotify non ha i video musicali ma ha una player più funzionale rispetto a Tidal e non dimentichiamoci che quest'ultimo ha un catalago brani più limitato rispetto a Spotify.

A te le conclusioni;)
 
Iscritto dal
29 Ottobre 2018
Messaggi
81
#7
in ogni caso anche nella versione hifi, tidal usa l'MQA come algoritmo di compressione e quindi anche qui il file é compresso con perdita in maniera simile ma piú lieve ad un MP3.
Il flac é sicuramente il formato migliore, se suona peggio é solo dovuto ad una incongruenza con le versioni degli album, spesso remaster o versioni originali suonano profondamente diverse. In ogni caso vorrei sottolineare come giá un MP3 320kbps offra deviazioni prestazionali di massimo un 5% rispetto al flac, e che quindi su un impianto che costa meno di qualcosa a triplo zero non si noterebbe alcuna differenza.
 

framela

Utente attivo
Iscritto dal
10 Dicembre 2018
Messaggi
71
#8
Perfetto, quindi per ascoltare musica decentemente inutile salire sopra un mp3 a 320kbps per hardware di bassa qualità che ho. Comunque leggevo che le differenze su tidal possono essere legate al tipo di normalizzazione che utilizzano, praticamente aggiustano il volume di tutto l'album sulla base della canzone più alta, così da non avere brusche variazioni di volume tra le tracce dell'album.
Ecco forse perché sentivo delle differenze così spiccate.

Quindi per l'abbonamento posso scegliere se rinnovare tidal o fare Spotify, anche se il mio orecchio gradisce più tidal anche se il suono forse è più innaturale rispetto alla traccia secca.
(Tanto pagherei entrambi 5-6 euro essendo studente :asd:asd:asd).
 
Iscritto dal
1 Novembre 2018
Messaggi
791
#9
Perfetto, quindi per ascoltare musica decentemente inutile salire sopra un mp3 a 320kbps per hardware di bassa qualità che ho. Comunque leggevo che le differenze su tidal possono essere legate al tipo di normalizzazione che utilizzano, praticamente aggiustano il volume di tutto l'album sulla base della canzone più alta, così da non avere brusche variazioni di volume tra le tracce dell'album.
Ecco forse perché sentivo delle differenze così spiccate.

Quindi per l'abbonamento posso scegliere se rinnovare tidal o fare Spotify, anche se il mio orecchio gradisce più tidal anche se il suono forse è più innaturale rispetto alla traccia secca.
(Tanto pagherei entrambi 5-6 euro essendo studente :asd:asd:asd).
Io pago 2 euro e mezzo spotify ;)
Comunque sì, anche se mi inizierei già a fare una bella collezione di file FLAC in vista di un upgrade futuro :sisi
 
Top

Caro utente, ti ringraziamo per essere quì.

Ci siamo accorti che stai utilizzando un AdBlock o qualche estensione che impedisce il caricamento completo della pagina.

Non abbiamo banner fastidiosi, animazioni flash o popup irritanti.

I nostri proventi ci aiutano a coprire i costi di gestione del sito, recuperare eventuale materiale per la redazione e continuare il nostro operato.

Per favore, aggiungi hwreload.it alla whitelist o disabilita direttamente la tua estensione che blocca la pubblicità.

Ti ringraziamo per l'attenzione.