PROBLEMA Problema lentezza velocita di navigazione linea FTTC 200/20 Infostrada

Andyalt

Nuovo iscritto
Iscritto dal
6 Settembre 2019
Messaggi
5
#1
Salve,
da circa 10 mesi sono vittima di un disservizio che causa, in alcune fasce orarie ma comunque per la maggior parte della giornata, ping alto, download basso ed upload un pò vario perchè alcune volte scende drasticamente altre volte diminuisce di poco.
Il vero problema è che il download si attesta intorno ai 2/4/10mbps se sono fortunato e ciò che non pochi problemi considerando che deve essere diviso in tutti i dispositivi in casa.

Abito in un condominio (palazzo non molto recente), il cabinet a cui sono collegato dista meno di 60/70 metri e ,per quanto riguarda il doppino che entra dentro casa, arriva dalla finestra percorrendo la facciata del palazzo.

Ho aperto varie segnalazioni con infostrada che mi hanno tenuto a bada per circa 6 mesi dicendo che stavano ampliando la centrale tim in zona (abbiamo una centrale ed una sottocentrale nella mia citta; disto circa 1300m).

1: Successivamente hanno mandato un tecnico TIM per verificare "l'aggancio degradato" (all'epoca agganciavo addirittura 30mbps in upload e 230mbps in down); il tecnico arriva, fa i test con il golden modem, aggancia quanto scritto in parentesi, rimuove i fusibili dalla scatoletta SIP e giunta il doppino a mano coprendolo con la guaina che ha rimosso dal cavo per spellarlo.

2: il secondo tecnico arriva a distanza di un mese dal primo e ripete le stesse procedure però montandomi una presa rj11 e scollegando il resto dell'impianto che, ammetto, era fatto male con tante derivazioni e doppino di qualita scadente (anche se perdevo "solo" 30mbps in down dai test del tecnico e da dove si trovava il modem). Il tecnico verifica insieme a me gli speedtest effettuati tramite il mio pc scheda da 1gbps cavo cat5e e wifi spento dal modem sul test server di wind rome; i risultati sono circa 4mbps down e 16mbps upload (l'aggancio è di 170 e 21; a proposito di questo, nell'intermezzo tra i due tecnici, la portante è diminuita senza che io facessi alcuna modifica da 230 a 170).
Il tecnico se ne va via dicendo che è colpa dei loro server e che il suo lavoro è verificare l'impianto dal cabinet alla nuova presa intallata.

Situazione attuale data 07/09/2019

Segnalazione di guasto aperta ieri, chiusa oggi senza un report (avvisato tramite sms).

Questi sono i valori degli speedtest effettuati dal mio fisso collegato ora al modem:

Questi invece sono i valori presi dal modem:
modem 1.PNG
modem 2.PNG

Se ci sono tanti errori di disconnessioni o riavvi è perche seguo inutilmente quello che mi dicono di fare gli operatori: riavviare/resettare il modem.

Grazie e spero che qualcuno possa aiutarmi a capire dov'è il problema che mi perseguita da 10 mesi. :)
 

luigidavino

Moderatore
STAFF
Iscritto dal
28 Ottobre 2018
Messaggi
590
#2
La portante è correttamente negoziata a 170/21600.
I test li effettui via cavo o WiFi?
Tieni presente che l'unico metodo efficace per accertare le prestazioni della linea è scaricare un file da un server veloce tipo quelli di Nvidia, Debian Fastweb (punto di riferimento nazionale che non ha alcun problema di banda libera disponibile) e simili.
Qualsiasi speedtest è suscettibile di variazioni causa congestione.
Fanne uno su TIM Roma (uno dei server più stabili).
Al momento, l'impianto com'è strutturato?
La giunzione è stata fatta con nastro isolante?
Di che zona sei?
 

Andyalt

Nuovo iscritto
Iscritto dal
6 Settembre 2019
Messaggi
5
#3
I test li effettui via cavo o WiFi?
Via cavo cat5e e pc con scheda da 1gbps o 10gbps (non ricordo); dal modem viene vista la connessione a 1gbps.
lan 1.PNG
Durante i test disattivo il wifi dalle impostazioni (entrambe le bande). Inoltre ho effettuato anche delle misure con il software misurainternet e la situazione non è diversa.
(aggiungo che ho inviato il certificato di nemesys dove viene confermata la lentezza).
Tieni presente che l'unico metodo efficace per accertare le prestazioni della linea è scaricare un file da un server veloce tipo quelli di Nvidia, Debian Fastweb (punto di riferimento nazionale che non ha alcun problema di banda libera disponibile) e simili.
Ho provato a scaricare un driver a caso dal sito di nvidia italia (non so se volevi invitarmi a fare questo o altro) e la situazione è la stessa.
test server nvidia.PNG
Fanne uno su TIM Roma (uno dei server più stabili).
speedtest server tim roma.png
La situazione non cambia molto ma verso tarda serata (parliamo di oltre mezzanotte) migliora decisamente. Per quanto riguarda il ping che si è abbassato mi da lo stesso risultato se effettuo il test con il server di Wind roma
speedtest server Wind roma.png
Al momento, l'impianto com'è strutturato?
Al momento arriva dentro casa il doppino tramite la facciata del palazzo e si ferma dentro una cassetta con presa rj11 installata qualche giorno fa dal tecnico; lì è collegato il modem. Per quanto riguarda l'interno della cassetta: il doppino arrivava sempre là però era troppo corto per poterlo collegare alla morsettiera della presa rj11, allora il tecnico lo ha giuntato manualmente con un altro doppino senza guaina e del nastro isolante per allungarlo e collegarlo. Sempre dentro quella scatola arriva il doppino del vecchio impianto che però è stato scollegato dal tecnico).
foto presa.jpg
Mi trovo a Molfetta (BA) in Puglia.
Ultimamente stanno anche facendo degli scavi per OpenFiber ma non sono sicuro che copriranno tutte le abitazione compresa la mia. (è una mia speranza).
 

luigidavino

Moderatore
STAFF
Iscritto dal
28 Ottobre 2018
Messaggi
590
#4
Ok. Dai sintomi posso affermare con quasi assoluta certezza che si tratti di saturazione della banda a monte della piastra in armadio.
E' una problematica piuttosto comune in alcune aree, specie con gli operatori in VULA, e praticamente non risolvibile.
Detto questo, per porre rimedio alla giunzione errata fatta dal tecnico col nastro isolante, dovresti rimuovere quella schifezza e giuntare con un mammut elettrico o, meglio, con degli Scotchlok 3M.
In questo modo assicureresti all'impianto una tenuta migliore contro gli elementi.
 

Andyalt

Nuovo iscritto
Iscritto dal
6 Settembre 2019
Messaggi
5
#5
Ok. Dai sintomi posso affermare con quasi assoluta certezza che si tratti di saturazione della banda a monte della piastra in armadio.
E' una problematica piuttosto comune in alcune aree, specie con gli operatori in VULA, e praticamente non risolvibile.
Detto questo, per porre rimedio alla giunzione errata fatta dal tecnico col nastro isolante, dovresti rimuovere quella schifezza e giuntare con un mammut elettrico o, meglio, con degli Scotchlok 3M.
In questo modo assicureresti all'impianto una tenuta migliore contro gli elementi.
Grazie per la risposta.
Potresti spiegarmi in termini un pò più semplici dove si trova il problema? Ho capito che è un problema di banda, questo è abbastanza chiaro dato che i valori sono nella norma in tarda serata (nessuno connesso). Ma non capisco con precisione quale parte della linea è satura (DSLAM, kit VULA o altro).
In questo caso sarò costretto a rimanere in questa situazione finchè in un ipotetico futuro non aumentino la banda oppure non arrivi la FTTH di Openfiber?
Per quanto riguarda la giunzione fatta dal tecnico penso di utilizzare dei mammut piuttosto che degli Scotchlok 3M per il costo e la disponibilità nei negozi di materiale elettrico della mia zona (ho chiesto e non li hanno in magazzino); andrebbero bene dei morsetti a molla della Wago?
Questi per intenderci:
wago.jpg
oppure una giunzione a treccia fatta "a regola d'arte" con un pò di stagno alla punta e della guaina termo restringente?
 

luigidavino

Moderatore
STAFF
Iscritto dal
28 Ottobre 2018
Messaggi
590
#6
Il problema si trova sul DSLAM in armadio. Le piastre compongono lo stesso.
La banda a disposizione delle utenze abbonate a Wind, nel tuo caso, non è sufficiente a garantire le specifiche massime per tutta la giornata (nonostante la rete sia concepita con una certa scalabilità). Il Kit VULA altro non è che la fornitura di banda da parte di TIM all'OLO che ne fa richiesta (il quale non raggiunge direttamente la tua abitazione con la sua rete, e, per questo, deve affittare banda e infrastruttura di collegamento).
Puoi recedere e passare ad altro ISP senza pagare penali sfruttando il test AGCOM Ne.me.sys.
Ma non posso garantirti che un altro ISP non soffra delle stesse problematiche sulla specifica Sede ONU (l'armadio).
L'unica speranza di non subire tale disagio sarebbe un rientro in TIM.
Usa tranquillamente i comuni mammut.
La giunzione a stagno, il cosiddetto "spiralino", richiede molta tecnica. Se sei in grado, o conosci qualcuno che sappia farla a regola d'arte, puoi optare per essa. ;)
 

Andyalt

Nuovo iscritto
Iscritto dal
6 Settembre 2019
Messaggi
5
#7
Capito; allora penso che sfrutterò il software dell'AGCOM per recedere (il problema è che devo aspettare ancora circa 40gg per chiedere una nuova licenza di test e confermare la lentezza :-().
Per quanto riguarda gli altri ISP, accanto al cabinet della TIM è posizionato quello di fastweb con relativo pozzetto (presumo in SLU). La situazione dovrebbe migliorare se passo da loro di regola? (sempre se non hanno anche loro problemi di saturazione con i loro clienti).
Per quanto riguarda il rientro in TIM penso che sia la cosa migliore da fare ma magari quando e se arriverà la FTTH.

Grazie ancora per le risposte e per la disponibilità ;).

PS: dando un occhiata al forum vedo che ci sono varie guide su diversi topic, una su come è composta la rete TIM o in generale la nostra in italia, come ottimizzare l'impianto di casa ecc sarebbe molto utile ed apprezzata.
 

luigidavino

Moderatore
STAFF
Iscritto dal
28 Ottobre 2018
Messaggi
590
#8
In SLU, l'OLO affitta soltanto la tratta in rame Cabinet - Sede Utente.
Per cui è migliore rispetto a VULA, dove è tutta la tratta OLT-Sede Utente ad essere affittata dall'incumbent (TIM).
In SLU, generalmente, è più difficile essere affetti da congestione/saturazione rispetto a VULA.
Il rientro in TIM potresti sfruttarlo già da ora con la VDSL2 e, successivamente, far commutare l'utenza FTTC in FTTH.
Grazie a te (anche per i suggerimenti, che sicuramente terremo presenti).
Cordialmente. ;)
 

Andyalt

Nuovo iscritto
Iscritto dal
6 Settembre 2019
Messaggi
5
#9
Aggiornamento:
Banda in download aumentata senza motivo
modem.PNG
Le ultime due segnalazioni per "lentezza di linea" sono state chiuse senza intervento tecnico da TIM ma con intervento di Wind (praticamente hanno controllato le statistiche del modem).
Ho chiesto ad amici in città che hanno infostrada/Wind come ISP e la situazione sembra la stessa (gente che aggancia quasi il massimo di una fttc 216000/21600 che naviga a 4mbps) e sembra che il problema di saturazione ci sia ma chiamando il 155 dicono di non poter far niente. Chiamo per chiedere informazioni sul reclamo che ho fatto tramite AGCOM e mi dicono che il reclamo non è stato accolto sempre perchè hanno visto che le statistiche del modem sono buone. Tutto questo viene accompagnato dalla gentilezza degli operatori che ti chiudono le chiamate in faccia o ti mettono in un'attesa infinita.
Vorrei sapere se qualcuno sa come recedere tramite AGCOM senza pagare eventuali rate del modem (attualmente sono a 22 su 48) oppure se può consigliarmi qualcosa sul da fare. :-(
 

luigidavino

Moderatore
STAFF
Iscritto dal
28 Ottobre 2018
Messaggi
590
#10
Non c'entra nulla l'aumento della portante negoziata. La saturazione c'è e resterà fino a quando Wind non aprirà un ticket con TIM.
Il recesso mediante test Ne.Me.Sys. è sempre disponibile. Segui le istruzioni sul presenti sul sito.
Quanto alle rate, occorre terminare il pagamento, anche non in un'unica soluzione.
 
Top

Caro utente, ti ringraziamo per essere quì.

Ci siamo accorti che stai utilizzando un AdBlock o qualche estensione che impedisce il caricamento completo della pagina.

Non abbiamo banner fastidiosi, animazioni flash o popup irritanti.

I nostri proventi ci aiutano a coprire i costi di gestione del sito, recuperare eventuale materiale per la redazione e continuare il nostro operato.

Per favore, aggiungi hwreload.it alla whitelist o disabilita direttamente la tua estensione che blocca la pubblicità.

Ti ringraziamo per l'attenzione.