Cosa c'è di nuovo?
HWReload

Registrati e partecipa alle attività del forum

RECENSIONE Keebwerk MEGA, assemblaggio e analisi di una tastiera meccanica premium

Thai

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
72
bundle keebwerk mega.JPG


KEEBWERK MEGA


Forse non tutti conosciamo come funziona un GB [o per i meno nerd, group buy (o per noi italiani gruppo di acquisto)] di tastiere custom.
Il tutto, parte da un idea di un "designer", che lo propone in forum specifici tramite IC, ovvero interest check o come lo potrebbe definire un italiano , analisi di mercato. Da questa analisi di mercato sostanzialmente emergono le preferenze dei consumatori finali, l'interesse che potrà suscitare e quindi le vendite.
Il designer, soddisfatto dalle risposte, migliorato il design secondo le indicazioni dei clienti finali potenziali, conclusa analisi dei costi di produzione, contattato i produttori dei vari componenti e controlli finali vari, apre finalmente il Group Buy, ovvero accumulerà gli ordini facendosi pagare anticipatamente per poter quindi commissionare l'ordine nelle varie fabbriche.
A questo acquisto seguiranno poi mesi di attesa, diversi rinvii canonici della data di spedizione, silenzi imbarazzanti da parte del designer e produttore, finalmente spedizione per vedersi recapitare tastiere che possono essere buone come anche dei fallimenti...per mancate tolleranze, difetti di verniciatura e produzione, o PCB malfunzionanti...il tutto sperando nella buon'anima del designer di risolvere i tuoi problemi.


Sicuramente non é un attività per deboli di cuore acquistare nei GB.

MA NON È QUESTO IL CASO.

Siamo a parlarvi di una tastiera presentata e aspettata per molto tempo, ma diversamente da altre tastiere questa non ha passato la fase di gruppo di acquisto ma anzi, è uscita in stock a magazzino come un prodotto classico, sia esso razer, logitech o altra tastiera consumer, con la possibilità tramite configuratore di personalizzarla.

COLORS.png



Come potete vedere da questa immagine presa dal loro sito abbiamo la possibilità di personalizzare i colori con una scelta che va dal ORO, BLU, ROSSO, ARGENTO e NERO.
Nella configurazione avremo la possibilità di combinare i vari componenti con i vari colori aumentando le variabili e la customizzazione. Ma vedremo meglio le componenti nella fase di assemblaggio.

Measurements-1200x706.png
SPECIFICHE TECNICHE:
- Kaihua Hotswap
- Protezione ESD
- Angolo di digitazione: 3°
- LED RGB (programmabili)
- Diffused 3MM Round LEDs included
- Supporto a meccanismi MX
- Microprocessore ATMEGA32
- Brass Base/Weight (Opzionale)
- Peso indicativo 1.8KG
- 65% Layout ANSI + ISO

Le specifiche tecniche dovrebbero essere abbastanza chiare per tutti se siete passati dalla guida alle tastiere, ma se non lo fossero vi invito a passare qui per un ripasso.

BUNDLE

- Top Frame
- Bottom Weight
- Plate
- PCB-A (Main Switch PCB)
- PCB-LED (LED PCB glued in place)
- Bottom Case Screws
- Plate Screws
- Silicone Dampening Strips
- Stabilisers (optional)
- Switches (optional)
- Bumpons for feet
- Card of Certification
- Braided USB-C Cable

Apriamo la scatola e scopriamo dove abbiamo speso i nostri soldi!

bundle keebwerk mega iliad.JPG


La scatola é sicuramente elegante, di cartone rigido dalla piacevole finitura superficiale, dona subito un impressione di qualità sicuramente diversa da una tastiera gaming classica. Una volta aperta non riesco a non pensare a Iliad a vedere il rosso e bianco della scatola e il font scelto per la MEGA, un sorriso me lo ha strappato.
Al suo interno le parti sono protette da un imbottitura sagomata, ne estraiamo quella che è la tastiera e la scatola con gli accessori.

bundle keebwerk mega keyboard.JPG


All'interno della scatola troviamo delle brugole per l'assemblaggio della tastiera, il cavo USB e degli accessori di riserva che ho ordinato come piedini e strip di silicone per ammortizzare le vibrazioni.

bundle keebwerk mega accessori.JPG
 
Ultima modifica:

Thai

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
72
ASSEMBLAGGIO

Come già detto siamo di fronte ad una tastiera premium, solitamente necessitano di accurati assemblaggi, ma non è questo il caso.

Questa tastiera ci arriva parzialmente assemblata a differenza della 5 degree proposta nella Guida a come costruire una tastiera meccanica, dovremo solamente completarla con le nostre personalizzazioni, che vedremo tra poco.

La struttura potete vederla nelle immagini prese dal sito del produttore, siamo davanti ad un design chiamata gasket top mount, ovvero tra il plate/ PCB ed il case a cui son fissati abbiamo dei distanziatori in silicone che ammortizzano la vibrazione della digitazione.

SIDE.png

in questa foto presa dal sito del produttore vediamo gli strati, partendo dal basso abbiamo:

- il cosiddetto BOTTOM e WEIGHT, ovvero lo strato inferiore del case che puó essere in alluminio tornito al CNC oppure con un sovrapprezzo in brass (ottone)
- il PCB
- il PLATE
- i DAMPENER in silicone
- il TOP in alluminio CNC della tastiera
- i meccanismi o SWITCH
- i KEYCAPS

andiamo quindi ad assemblare quel poco che manca alla tastiera.

holy panda.JPG
mega vista bottom.JPG


Come vedete ho scelto top nero, plate e bottom silver, se andiamo a girare la tastiera vediamo l'incisione di keebwerk sul bottom, i 4 piedini e le 4 viti per smontare il bottom dal top.

Per questa build monto momentaneamente degli Holy Panda, meccanismi discretamente costosi che potete trovare qui, mentre gli stabilizzatori Cherry MX son già compresi.


holy panda meccanismi.JPG
Holy Panda

67 cN forza della molla
2.0 mm punto di attuazione
4.0 mm corsa totale
Nessun click udibile



Questi Holy Panda sono meccanismi tattili con una molla da 67g particolarmente piacevoli, non troppo pesanti, ma nemmeno leggeri come dei RED,
è difficile consigliarli per una categoria rispetto ad un altra, va molto a gusti personali piuttosto che a discorsi semplificativi su gaming e scrittura.

Non sarà necessario aprire la tastiera perché essendo hotswap andremo a inserire sul plate e quindi sul pcb sotto di esso i nostri meccanismi senza dover saldare, li inseriamo uno a uno fino a completare gli slot disponibili.

mega holy panda.JPG


Dovremo avere a disposizione 68 meccanismi per questo modello, ma tenetevi sempre larghi nel caso dobbiate sostituire nel tempo un meccanismo o due.

come saprete dopo aver letto le due guide sulle tastiere e sull'assemblaggio ora dovremo inserire i keycaps, io ho scelto momentaneamente questi, in attesa della stampa e produzione di gmk mercury.

mito gmk laser.JPG


andiamo a disporre tutti i keycaps fino a questo risultato.

mega lado sx laser.JPG


mega lato dx laser.JPG


build mega gmk laser holy panda.JPG


La tastiera è pronta all'uso, inseriamo il cavo in dotazione, oppure un altro cavo che possediamo, ed iniziamo ad usarla in quanto arriva con il firmware precaricato nel PCB.

PROGRAMMAZIONE

La programmazione di questa tastiera é liberamente personalizzabile tramite QMK
ovvero un firmware open-source per tastiere.

https://config.qmk.fm/#/keebwerk/mega/ansi/LAYOUT_65_ansi

Oppure tramite configuratore VIA

https://caniusevia.com/
 
Ultima modifica:

Thai

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
72
ANALISI PRO E CONTRO

Siamo alla fase che più vi interesserà se state valutando l'acquisto, ovvero l'analisi dei pro e dei contro di questa tastiera.

La tastiera è sicuramente un prodotto solido, siamo di fronte a quasi 2 kg a build completa, per la precisione 1,9 secondo la mia bilancia. Totalmente in alluminio ricavato al CNC presenta un solido plate da 3mm, che vi assicuro sarà impossibile da flettere durante la digitazione.

Abbiamo tra le mani una tastiera meccanica custom al prezzo di una razer, corsair o logitech top di gamma. Come già detto é molto semplice da assemblare, presenta quasi tutti i componenti nel bundle e quelli che mancano si possono pure acquistare a pochi soldi da aliexpress o da altri siti di tastiere, anche su amazon si possono trovare meccanismi e keycaps.


Vere contro indicazioni non ne ho da dare, potrei lamentarmi del cavo in dotazione un pochino corto, ma con una tastiera custom solitamente si usano cavi fatti a mano e acquistati a parte per abbinare il colore al resto della build, sicuramente è buono per accenderla in attesa del cavo personalizzato.

Potrei aver voluto scegliere tra piú colori magari, ma le alternative in stock sul mercato a questo budget e qualità son molto limitate e qui invece la scelta é più ampia. Altri colori avrebbero inoltre complicato il lavoro di produzione e controllo qualità inutilmente anche se avrebbero soddisfatto maggiormente i gusti di tutti.


Per me è sicuramente una tastiera consigliata se si vuole acquistare una prima tastiera custom definitiva, con un costo di € 235 (senza inoltre spese doganali) si ha veramente un ottimo prodotto, aggiungendo 89 euro si puó ordinare il bottom in ottone che ne aumenta il peso finale e sicuramente si puó avvicinare a quella che considererei una buid definitiva... sebbene il definitivo non esista in questo hobby.


5-rating.png
 
Ultima modifica:

Thai

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
72
ADDIO E GRAZIE PER TUTTO IL PESCE




È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale, dei contenuti inseriti nella presente guida, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte del sottoscritto.
 
Ultima modifica:
Top