DOMANDA Cosa limita la frequenza massima supportata da una mobo per quanto riguarda le ram ?

AeZ

Nuovo iscritto
Iscritto dal
20 Luglio 2020
Messaggi
15
#1
Salve, spero sia la sezione giusta (in caso contrario, sorry :sorry).

Oggi parlando con un amico mentre gli spiegavo un po' come funzionano i pc (ne ha da poco assemblato uno) mi ha posto una domanda a cui non ho saputo rispondere:

"Cosa limita la frequenza massima supportata da una mobo per le ram ?"

Io so che il controller di memoria delle ram dovrebbe essere dentro la cpu, ha ovviamente dei limiti e comunica con le ram, che a loro volta hanno dei limiti, in modo diretto.
Ma se lo scambio di dati avviene direttamente (oppure no?) allora che centra la mobo ? Perché anch'essa introduce dei limiti ?

In teoria il bus che collega ram e cpu in base alla tipologia e conformazione influisce sulla bontà di trasmissione del segnale. E' solo per quello o c'è dell'altro ?

Grazie in anticipo ! :D
 

Blume

ProtoModeratore
STAFF
Iscritto dal
28 Ottobre 2018
Messaggi
1,203
#2
Salve, spero sia la sezione giusta (in caso contrario, sorry :sorry).

Oggi parlando con un amico mentre gli spiegavo un po' come funzionano i pc (ne ha da poco assemblato uno) mi ha posto una domanda a cui non ho saputo rispondere:

"Cosa limita la frequenza massima supportata da una mobo per le ram ?"

Io so che il controller di memoria delle ram dovrebbe essere dentro la cpu, ha ovviamente dei limiti e comunica con le ram, che a loro volta hanno dei limiti, in modo diretto.
Ma se lo scambio di dati avviene direttamente (oppure no?) allora che centra la mobo ? Perché anch'essa introduce dei limiti ?

In teoria il bus che collega ram e cpu in base alla tipologia e conformazione influisce sulla bontà di trasmissione del segnale. E' solo per quello o c'è dell'altro ?

Grazie in anticipo ! :D
In parole molto semplici...per determinare una frequenza ci deve essere un circuito che oscilla, l'oscillatore.
La velocità di frequenza massima e minima del modulo di memoria viene definita direttamente dalle capacità del modulo di memoria, avendo lo stesso al suo interno uno stadio oscillatore.
Il chip set non dice alla ram a quanto deve andare, ma cosa deve fare...immagazzinare dati e come farlo.
Gli oscillatori vengono realizzati mediante amplificatori retro azionati positivamente in modo da risultare instabili.
Questa instabilità , però, deve garantire la generazione di oscillazioni periodiche e non la saturazione della tensione di uscita.
Dal punto di vista applicativo, affinché possa verificarsi il suddetto fenomeno, l’oscillatore deve essere in grado di auto innescarsi e poi di auto sostenere l’oscillazione innescata.
Il criterio di Barkhausen specifica quali sono le condizioni necessarie per ottenere dal circuito retro azionato un segnale sinusoidale di ampiezza costante.
 
Ultima modifica:

Nichdroid

Moderatore
STAFF
Iscritto dal
18 Dicembre 2018
Messaggi
3,934
#3
Perché anch'essa introduce dei limiti ?
Perché l'integrità del segnale tra moduli di ram e CPU deve essere mantenuta. E non è una cosa semplice. In una scheda madre sono tantissimi i fattori che influiscono con la schermatura del segnale, a partire dallo spessore del PCB, dal numero di strati con cui è realizzato e dai materiali di cui è composto; la lunghezza stessa delle interconnessioni tra socket e ram, che può aumentare o ridurre la resistenza, correlato a ciò si inserisce la topologia delle interconnessioni tra socket e scheda madre, il numero di slot influisce ulteriormente, le fasi di alimentazione dei moduli ram generalmente non contano moltissimo, ma sono un altro fattore, cosa più importante invece è anche la sezione di filtro costituita dai condensatori polimerici adiacenti agli slot delle ram e la presenza o meno di altri IC nella zona in cui viaggiano le piste che portano il segnale alle ram che potrebbero introdurre interferenze non gradite.

Dimenticavo, la conformazione stessa delle piste influisce sulla trasmissione del segnale
 

Blume

ProtoModeratore
STAFF
Iscritto dal
28 Ottobre 2018
Messaggi
1,203
#4
Perché l'integrità del segnale tra moduli di ram e CPU deve essere mantenuta. E non è una cosa semplice. In una scheda madre sono tantissimi i fattori che influiscono con la schermatura del segnale, a partire dallo spessore del PCB, dal numero di strati con cui è realizzato e dai materiali di cui è composto; la lunghezza stessa delle interconnessioni tra socket e ram, che può aumentare o ridurre la resistenza, correlato a ciò si inserisce la topologia delle interconnessioni tra socket e scheda madre, il numero di slot influisce ulteriormente, le fasi di alimentazione dei moduli ram generalmente non contano moltissimo, ma sono un altro fattore, cosa più importante invece è anche la sezione di filtro costituita dai condensatori polimerici adiacenti agli slot delle ram e la presenza o meno di altri IC nella zona in cui viaggiano le piste che portano il segnale alle ram che potrebbero introdurre interferenze non gradite.

Dimenticavo, la conformazione stessa delle piste influisce sulla trasmissione del segnale
Verissimo, sono da prediligere percorsi il più corti possibile e il meno tortuosi, più sono dritti meglio è.
Una pista che ha un percorso molto disomogeneo...con molti punti di variazione di direzione, tende a "disperdere" segnale o lo stesso potrebbe essere "inquinato" da altri segnali che circolano sulla scheda madre.
 
Mi Piace: AeZ

AeZ

Nuovo iscritto
Iscritto dal
20 Luglio 2020
Messaggi
15
#5
Wow non mi aspettavo tanto sapere tecnico! Molto interessante la questione degli oscillatori, non mi ero mai chiesto come fossero realizzati (per me potevano esser fatti con la "baretta" di quarzo che vibra come negli orologi :D).

Comunque ho capito che è più o meno come pensavo, è tutta una questione di trasmissione del segnale.
Quella è la cosa principale che limita la frequenza delle ram relativamente alla mobo.

Effettivamente poi c'è anche la questione vrm che entra nel "circuito" cpu-ram, non ci avevo pensato, però anche secondo me il ripple del vrm ha un effetto praticamente trascurabile.

Capito, thanks :ok
 
Top

Caro utente, ti ringraziamo per essere quì.

Ci siamo accorti che stai utilizzando un AdBlock o qualche estensione che impedisce il caricamento completo della pagina.

Non abbiamo banner fastidiosi, animazioni flash o popup irritanti.

I nostri proventi ci aiutano a coprire i costi di gestione del sito, recuperare eventuale materiale per la redazione e continuare il nostro operato.

Per favore, aggiungi hwreload.it alla whitelist o disabilita direttamente la tua estensione che blocca la pubblicità.

Ti ringraziamo per l'attenzione.